Nuova sede a Visnà di Vazzola

Il Gruppo SPAZIO approva un ottimo bilancio 2017 e inaugura la sede di Visnà di Vazzola

ALLA CERIMONIA PRESENTI OLTRE 200 PERSONE, FRA LE QUALI L’ASSESSORE DELLA REGIONE VENETO FEDERICO CANER ED IL CONSIGLIERE REGIONALE NAZZARENO GEROLIMETTO. IL BALZO DELLA COOPERATIVA, CON UN FATTURATO DI OLTRE 32 MILIONI DI EURO, LEGATO SOPRATTUTTO ALLO SVILUPPO DEL VITIVINICOLO.

Domenica 27 maggio il Gruppo Spazio- società cooperativa con sede a Trevignano (TV), specializzata da oltre 50 anni nella vendita di prodotti e servizi per l’agricoltura – ha approvato il bilancio 2017 del gruppo ed inaugurato il Magazzino Favero Spazio di Visnà di Vazzola, acquisito nell’agosto dello scorso anno. Costruito su un’area di 15mila mq, di cui circa 1.800 occupati da una struttura di moderna concezione, il magazzino di Visnà è articolato in un punto vendita, un magazzino per seminativi e fitofarmaci, con ampi piazzali di stoccaggio e movimentazione.“Il 2017 ha rappresentato per la nostra cooperativa un momento molto positivo – ha spiegato all’assemblea il presidente del Gruppo Spazio, Andrea Capuzzo, – poiché abbiamo ampliato la nostra attività, aumentando le piattaforme logistiche da 2 a 5, grazie all’acquisizione di nuove realtà operative nell’area della Sinistra Piave, fra le quali il magazzino di Visnà di Vazzola (gli altri magazzini di Spazio, tutti in provincia di Treviso, sono la sede centrale di Trevignano che lavora in sinergia con le piattaforme di Altivole, Vidor, Motta di Livenza, oltre appunto a Visnà). Altre scelte strategiche del gruppo sono state l’introduzione della vendita al dettaglio e l’ampliamento del personale, oggi una compagine di 30 collaboratori. La squadra dei dipendenti – ad eccezione degli amministrativi e degli autisti – è costituita esclusivamente da tecnici agricoli specializzati, in grado di seguire socie clienti in campo, per consigliarli sulle migliori metodologie e sui prodotti più adatti da applicare, tenuto conto delle normative sempre più stringenti, della salubrità del territorio, e dei risultati che vogliamo assicurare a tutti quelli che si affidano al nostro gruppo”. Alla cerimonia di inaugurazione del magazzino di Visnà erano presenti oltre 200 persone fra le quali anche l’assessore regionale alla Programmazione, Turismo e Commercio estero, Federico Caner; il consigliere regionale Nazzareno Gerolimetto, segretario della Terza Commissione del Veneto che si occupa di politiche economiche e del lavoro, ivi comprese le politiche agricole; il vicesindaco di Vazzola, Maurizio Bazzo. La prima parte della giornata è stata dedicata all’assemblea dei soci della cooperativa agricola Spazio, che ha approvato un ottimo bilancio 2017, attestatosi ad oltre 32 milioni di euro (nel 2016 erano 28 milioni), con un utile intorno ai 200 mila euro, leggermente in crescita rispetto all’anno precedente. “Attualmente i soci di Spazio sono 206, si tratta sia magazzini di vendita che di aziende agricole, gestite da singoli oppure da cooperative” – ha commentato il direttore del Gruppo Spazio, Francesco Florian. “Negli ultimi anni, oltre alle nostre forniture tradizionali per le quali ci è riconosciuto un alto livello qualitativo, come nel settore di lubrificanti e carburanti per l’agricoltura, di sementi e concimi, abbiamo investito nella consulenza, specie in settori come il vitivinicolo, la floricoltura e la frutticoltura, con un occhio speciale per il biologico e la sperimentazione continua di nuove metodologie, rispettose dell’ambiente e delle persone, testate in collaborazione con scuole ed enti di ricerca. Un ulteriore punto di forza del Gruppo Spazio è la capacità di contrattare grandi volumi con fornitori accuratamente selezionati, ottenendo le migliori condizioni economiche e finanziarie, che riversiamo a soci e clienti, questo anche perché siamo parte attiva del primo gruppo nazionale di contrattazione aggregata di fitosanitari. Questo ci consente un trend costante di crescita e la fornitura di servizi e prodotti sempre più performanti, in un territorio che travalicala provincia di Treviso, arrivando ad operare anche nelle vicine province diPadova, Venezia, Vicenza e Belluno, fino al Friuli Venezia Giulia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *